Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La via Lattea: Performances musicali itineranti tra paesaggi di Svizzera e Italia

Settembre 29 @ 4:00 pm - 8:00 pm

Domenica 20 settembre 2019 dalle ore 16,00

LA VIA LATTEA 2019 – L’ARTE DEELLA FUGA DI JOHANN SEBASTIAN BACH

Quinto Movimento

IL PERCORSO:

dalle 16,00 alle 21.00 circa

Stazione 25

16.50–17.20 Cernobbio (Italia), Cernobbioshed (ex fabbrica tessile)

• DKdF: Contrapunctus XIII rectus, 2 fisarmoniche

• DKdF: Contrapunctus XIII inversus, 2 fisarmoniche

• DKdF: Contrapunctus XIII rectus + inversus (esecuzione simultanea), 4 fisarmoniche

cammino

17.20–17.30

Ristoro

Cernobbio (Italia), Anagramma

17.30–18.40

Stazione 26

18.10–18.20 / 18.30–18.40 Cernobbio (Italia), Villa Bernasconi

• Alberto Nessi: Verso la foce, lettura

cammino

18.40–19.10

Stazione 27

19.10–19.50 Como (Italia), Villa del Grumello

• Douglas Hofstadter: Contracrostipunto, dialogo fra Achille e la Tartaruga (da Gödel, Escher e Bach), teatro radiofonico, regia di Igor Horvat, produzione RSI Rete Due

cammino

19.50–20.00

Stazione 28

20.00–20.30 Como (Italia), Villa Olmo

• DKdF: Contrapunctus XIV, fisarmonica

• Johann Sebatian Bach/ Luciano Berio: Contrapunctus XIX (ovvero DKdF Contrapunctus

XIV), 23 strumenti

• Knut Nystedt: Immortal Bach, coro

Orchestra della Svizzera Italiana

Cori del Liceo Musicale di Lugano e del Conservatorio Musicale di Como

 

 

la via lattea deriva il suo nome dall’omonimo film di Luis Buñuel che racconta un pellegrinaggio surreale e anacronistico a Santiagode Compostela. La formula de La Via Lattea èquella di un percorso con varie stazioni da raggiungere a piedi (o con mezzi pubblici). Unvero e proprio pellegrinaggio musicale conincursioni nel teatro, nella letteratura, nelcinema, nella danza, nella filosofia, nella scienza… che invita a riscoprire il nostro territorioda una prospettiva inconsueta. I sentieri de LaVia Lattea attraversano lo spazio e il tempo,collegano le opere del presente a quelle delpassato, in un gioco di affinità e contrasti cheapre nuovi orizzonti. Una costellazione dieventi animati da artisti giovani e meno giovani, provenienti da vari paesi e con un riccobagaglio di esperienze internazionali. La ViaLattea coinvolge un pubblico allargato e trasversale, disposto a confrontarsi con esperienze artistiche diverse e innovative. Sui suoi sentieri si incontrano gruppi molto eterogenei peretà, formazione e provenienza: appassionati dimusica e delle arti in genere, amanti dellanatura, escursionisti, giovani, anziani, famiglieprovenienti dal Ticino, dalla vicina Italia e daoltre Gottardo. Particolare attenzione vienedata al coinvolgimento dei giovani.il Teatro del Tempo nasce nel 2001 dallacollaborazione fra il compositore MarioPagliarani e un gruppo di giovani interpreti giàaffermati in campo internazionale. Le produzioni del Teatro del Tempo si caratterizzano peruna concezione allargata della musica comearte del tempo, nelle sue molteplici manifestazioni. Muovendo dall’intuizione di Schönberg– fare musica con i mezzi del teatro – e dal suorovescio – fare teatro con i mezzi della musica– il Teatro del Tempo va alla ricerca di nuovesintesi fra suoni, immagini, parole, luci.Claudio Jacomucci fisarmonicaSi è diplomato in fisarmonica classica alConservatoire Nationale de Grenoble. Ha studiato fisarmonica con Jean Luc Manca,Vladimir Zubitsky e Mogens Ellegaard. Ha vintomolti concorsi internazionali in Italia, Spagna,Messico e Paesi Bassi. Si è esibito in Europa,USA, Turchia, Cina, Messico, Russia in numerosifestival e istituzioni. Svolge un’intensa attivitàcome insegnante secondo il metodo Alexandere ha tenuto numerose master class in Europa eCina. Ha suonato con molti solisti, ensemble edirettori tra i più noti e prestigiosi. Dal 2002lavora con la coreografa e danzatrice KathleenDelaney, esplorando le possibilità compositivetra movimento e suono. Ha inciso per SchottWergo, W & B Music, Bridge Records, Stradivarius, Rivoalto, StileLibero, Ema Records.luca Piovesan fisarmonicaNato a Venezia, si è diplomato in fisarmonicaal Conservatorio Verdi di Milano ed è laureato in Lettere presso l’Università Ca’ Foscari diVenezia. I suoi insegnanti principali sonostati Elio Boschello e Claudio Jacomucci. èspecialista delle molte possibilità espressivedella fisarmonica nel panorama della musicacontemporanea, collaborando spesso concompositori e performers. Numerose e prestigiose le sue esibizioni e collaborazioni inEuropa, America, Asia. è docente di fisarmonica presso il Conservatorio di Cosenza.Barbara eva Ardenois fisarmonicaHa iniziato a studiare la fisarmonica conPatricia Georges e Karin Van Steenlandt e hapoi continuato ai Conservatori di Gand inBelgio e Pescara, con Philippe Thuriot eClaudio Jacomucci. Si è diplomata nel 2013presso la School of Arts, Conservatory ofGhent e ha la laurea per l’istruzione secondaria. Ha suonato come solista e con diversiensemble in Belgio, Italia, Francia, Paesi Bassi epresso importanti istituzioni. è parte diDuobaan un duo che lavora ed esplora i campidella musica contemporanea, della sound art,esibendosi presso numerosi festival belgi eolandesi. è docente di fisarmonica e musica dacamera nelle Accademie musicali di Kortrijk,Ieper e Harelbeke in Belgio.luca Pignata fisarmonicaInizia lo studio della fisarmonica con MatteoFacchin e prosegue poi presso i Conservatori diPescara e Oslo, in Norvegia, con ClaudioJacomucci e Frode Haltli. Si è diplomato infisarmonica a livello master nel 2014 presso ilConservatorio di Pescara e in Fisica pressol’Università di Trento. Ha suonato come solistain Italia, Francia, Norvegia, Belgio, Olanda. Ilsuo repertorio spazia dal barocco (Bach,Händel, Scarlatti, Vivaldi) alla musica contemporanea originale (Sciarrino, Gubaidulina, M.Lindberg, Sørensen, Ingólfsson) passando perMessiaen, Ives, Stravinsky, Ravel, Grieg. LucaPignata suona nel duo Multiple Choice con lafisarmonicista belga Barbara Ardenois. è insegnante di fisarmonica e ensemble nelleAccademie di musica di Waregem e Zottegemin Belgio.

 

Orchestra della Svizzera Italiana (OSI)Il premio discografico internazionale ICMAper il 2018 ha coronato lo sviluppo artisticodell’OSI con il suo principale direttoreMarkus Poschner. L’OSI ha due sedi principali: una alla Sala Teatro LAC, dove è orchestraresidente e si esibisce con artisti internazionali di spicco; l’altra all’Auditorio Stelio MoloRSI di Lugano, che offre uno spazio performante per diversi tipi di musicisti, con repertori particolari. Importanti sono anche lecoproduzioni d’opera e di danza dell’orchestra con le principali istituzioni musicali dellaSvizzera italiana e con partner internazionali,così come i suoi tour e apparizioni semprepiù frequenti nei festival europei.L’orchestra ha un forte impegno per i giovani: ogni anno più di 11.000 bambini partecipano a concerti organizzati appositamenteper loro. Concerti all’aperto e festival estivicompletano l’area della sua programmazionemirata a coinvolgere un pubblico sempre piùvasto.Yoichi Sugiyama direttore e compositoreHa studiato direzione d’orchestra con EmilioPomarico, Morihiro Okabe e composizionecon Franco Donatoni, Sandro Gorli e AkiraMiyoshi. Dopo avere diretto il Prometeo diLuigi Nono con Ensemble Modern nel 2000, èstato ospite dei più importanti festival europei, collaborando con prestigiose orchestreed ensemble.Nel 2015 Sugiyama è stato composer-in-residence al Music From Japan festival di NewYork. La sua composizione Last Interview fromAfrica, dedicata al disastro di Fukushima del2011, ha ricevuto nel 2014 il premio KeizoSaji dalla Suntory Foundation for Arts. èstato assistente di Franco Donatoni ai corsitenuti a Tokyo (1998) e Hiroshima (1998) e diGiacomo Manzoni al Composition Course(1999). Il suo Divertimento I per ensemble(1997) è stato pubblicato da Ricordi.Risiede a Milano da diversi anni, attualmenteinsegna presso l’Accademia Internazionaledella Musica di Milano Claudio Abbado.ensemble vocale del liceo di lugano 1è formato da studenti e docenti dell’istituto.Sotto la guida di Lorenzo Quattorpani e PietroSoldini l’ensemble si ritrova settimanalmenteper preparare un repertorio che, insieme algruppo strumentale, presentano al pubblico.Sono ormai una tradizione i concerti di fineanno scolastico e il concerto di Natale.L’Ensemble vocale e il Gruppo strumentalehanno altresì partecipato alle due ultime edizioni (2007 e 2010) delle Ecolades, festivaltriennale di produzioni musicali e teatrali deilicei della Romandia e del Ticino

Dettagli

Data:
Settembre 29
Ora:
4:00 pm - 8:00 pm

Organizzatore

Circolo Bellini

Luogo

Villa Bernasconi
Villa Bernasconi
Cernobbio, CO Italia
+ Google Maps